ABC Compravendita pg3

3) L’ultimo fondamento della compravendita è certamente quello più importante in termini pratici, ma è bene precisare che lavora in stretta sinergia con i 2 precedenti principi: Inutile applicarlo per poi farsi abbattere dall’ipotetica perdita o rimettendoci addirittura l’intero capitale.

Non è certamente semplice capire chi comprare, ed ammesso e non concesso che si trovi il nome giusto questo perderebbe di valore se non riuscissimo a stabilire la cifra di acquisto, la cifra di vendita e naturalmente il giusto momento per effettuare queste operazioni!

Prima di qualsiasi acquisto occorre considerare la tassa EA: Ogni operazione in uscita vedrà scalare dalla cifra ottenuta il 5% del totale, quindi in caso vendessimo il precedentemente citato De Sciglio a 1.000 crediti vedremmo aumentare il capitale di 950 crediti. Può sembrare una trattenuta misera, ma naturalmente con il crescere della cifra anche la trattenuta diventa più incisiva (Su 100.000 crediti di venduto, ne “perderemmo” 5.000 in tassa EA) e quindi da considerare in fase di valutazione dei costi.

Oltre alla tassa dobbiamo poi considerare la durata dell’investimento: Un giocatore capace di farci guadagnare soli 500 crediti potrebbe sembrare un pessimo investimento a fronte di un secondo giocatore capace di farcene guadagnare 2.500, ma se nell’arco di tempo necessario per la vendita del secondo calciatore fossimo riusciti a piazzare 10 copie del primo ecco che il suo guadagno sul primo nome diverrebbe pari a 5.000 crediti!

Per poter valutare adeguatamente la durata di un investimento dovremo parallelamente avere ben chiaro lo scopo dello stesso. Prima di un acquisto dovremmo domandarci per quale motivo (ossia, per quale “evento”) stiamo comprando quel calciatore, ed in base alla risposta cercare di valutarne il giusto prezzo considerando quanto tempo rimarrà “fermo” all’interno delle nostre pile. Ad esempio, comprare il lunedì un giocatore da rivendere per la prossima WL potrebbe essere un’ottima mossa, ma dobbiamo considerare che nella peggiore delle ipotesi potrebbe partire solo al venerdì (ossia ad inizio WL) e quindi tenerci “bloccati” quei crediti per ben 5 giorni!

Occorre poi stabilire quando comprare un giocatore: Un errore comune e particolarmente grave è quello di ricordarsi un evento… all’annuncio dell’evento stesso! Se una SBC gode dell’attenzione di tutti i players, sicuramente i prezzi di mercato dei giocatori coinvolti avranno già subito un rincaro tale da rendere assolutamente deleterio in termini di profitto il loro acquisto, perché il margine di guadagno si assottiglia man mano che si avvicina l’evento scatenante. Ovviamente non possiamo prevedere tutti gli eventi, ma molti sono ciclici (WL, TotW, Potm) o stagionali (Black Friday, Natale, Toty, ecc) e quindi ci permetteranno di muoverci con il giusto tempo.

 

Riepilogando, nel valutare la cifra di acquisto di un giocatore dovremo necessariamente avere già in mente lo scopo e la durata dell’investimento ed ovviamente la cifra che prenderemo al netto della tassa EA al momento della vendita.

Resta tuttavia ancora in sospeso chi comprare, a che cifra comprarlo ed a quanto venderlo.