Metodo Argentoni

Il metodo argentoni è molto semplice da eseguire e, al contrario del metodo bronzini, offre la “comodità” di non richiedere di lavorare a pila trasferimenti piena. Questa sua caratteristica lo rende perfetto da abbinare ad una compravendita tradizionale, lo si può utilizzare come filler quando nel piazzare in vendita i propri oggetti ci si accorge di avere qualche slot libero e si vuole massimizzare il profitto occupando tutta lapila trasferimenti. Anche questo metodo non richiede alcun evento di mercato per essere adoperato ed è quindi perfetto per quei momenti di noia in cui si vuole ammazzare qualche minuto di tempo, magari alla fermata dell’autobus o abbioccati sul divano.

Come tutti quanti i metodi, per quanto semplice e proficuo, occorre comunque applicarlo —>FEDELMENTE<— per essere sicuri di ottenere il risultato aspettato.

Il metodo argentoni poggia le sue fondamenta sui tanti Lazy Sellers presenti all’interno del gioco. I Lazy Sellers sono quei giocatori che quando mettono in vendita un oggetto ne controllano il prezzo massimo, ma non si assicurano di impostarne anche un prezzo di acquisto minimo poiché appunto troppo pigri (lazy) per farlo. Questo comporta una moltitudine di oggetti sul mercato con offerta di acquisto minima pari al 150 crediti a fronte di un valore effettivo ben maggiore.

Impostando alcuni filtri è possibile raffinare i risultati della ricerca ottenendo un elenco di giocatori acquistabili a soli 150 crediti, ma dal valore di mercato reale più alto e che magari sono sfuggiti agli occhi dei nostri concorrenti perché ingannati dal prezzo di “compralo subito” troppo elevato per ingolosirli al punto da fargli lasciare una offerta.

Ad esempio, impostando un filtro con “offerta massima” pari a 150 crediti e prezzo minimo di “compralo subito” pari a 900 crediti è possibile scremare dalla ricerca i risultati meno interessanti e confrontando i prezzi di alcuni giocatori trovarne diversi dal valore di mercato reale di 700/800 crediti (con quindi un possibile margine di guadagno di 500+ crediti). A questo punto dovremo solo lasciare un’offerta di 150 crediti e proseguire la ricerca fino a quando non saremo soddisfatti del numero di offerte piazzate in asta.

Naturalmente anche impostando un filtro il numero di risultati rimane incredibilmente vasto, mi concentrerei quindi a confrontare i prezzi dei giocatori più appetibili, ad esempio scegliendo di abbinare al prezzo uno o più di questi filtri:

  • Carte Argento rare;
  • Overall 70+;
  • Principali nazionalità (Top 5, ma anche giocatori provenienti dal Brasile, dal Portogallo, dal Belgio, ecc);
  • Ruoli meno diffusi (ad esempio i terzini)

Vinta un’asta, dovremo assicurarci di mettere subito nuovamente in vendita l’oggetto appena aggiudicato proponendolo con un prezzo di acquisto di 50/100 crediti inferiore all’attuale offerta più bassa del mercato (di cui siamo già a conoscenza avendolo appena confrontato in fase di acquisto). E’ importante mettere in vendita subito la carta poiché il momentum di mercato è favorevole, dopo qualche ora potrebbe cambiare e noi puntiamo a vendite rapide. A differenza dei lazy sellers però, noi ci assicureremo anche di impostare il valore del prezzo di acquisto minimo del giocatore, in modo tale da evitare di cadere nella medesima trappola di cui abbiamo appena approfittato.

ESEMPIO – Impostando i filtri come indicato riusciamo a portare a casa un giocatore a 150 crediti che sul mercato ha prezzo minimo di 950. Lo metteremo in vendita a 900 crediti impostando però il prezzo minimo di compra ora a 800/850, in modo tale da non permettere il medesimo acquisto ad altri utenti e portare a casa circa 800 crediti.

Con questo metodo si punterà a guadagnare 500+ crediti a carta, quindi il profitto finale dipenderà solo dal numero di aste concluse. Ovviamente ci si può accontentare anche di guadagni minori (ad esempio comprare a 150 crediti e rivendere a 500 crediti), la scelta in tal caso è tutta vostra ed ovviamente si baserà su quanto tempo “da perdere” avete (è pur sempre un metodo filler, no?).

Prosegui a pagina 2 per leggere con attenzione le AVVERTENZE ed imparare un TIPS.